13 gennaio 2019

PANE SOFFICE CON ZUCCHINE E OLIVE - Soft bread with zucchini and olives

Ricetta semplice e veloce per un pane soffice, spugnoso e saporito che si manterrà per diversi giorni

Potrai servirlo nei pasti, potrà essere una sfiziosa merenda o potrai proporlo nei buffet farcito con philadelphia al salmone o arrosto di tacchino affettato o in molti altri modi, libero sfogo alla fantasia.

Di seguito troverete la descrizione della ricetta e il video tutorial.

***** Video della ricetta *****

***** INGREDIENTI *****
🇮🇹 per uno stampo da plumcake 30x12
  • 200 gr di zucchine
  • 50 gr di olive nere denocciolate
  • 4 uova
  • 10 ml di olio
  • 200 gr di farina 00
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci
🇬🇧 for plumcake mold 30x12
  • 200 grams of zucchini
  • 50 grams of pitted black olives
  • 4 eggs
  • 10 ml of oil
  • 200 grams of superfine flour
  • 1 teaspoon of salt
  • 16 grams of baking powder

***** PROCEDIMENTO *****

Foderiamo lo stampo con la carta forno bagnata e strizzata e impostiamo il forno a 180 °C.

Tritiamo nel frullatore le zucchine con le olive.

In una terrina misceliamo assieme la farina con il sale e il lievito.

In un'altra terrina lavoriamo con le fruste elettriche le uova, quando diventano gialle aggiungiamo l'olio e montiamo per 5 minuti, le uova dovranno diventare spumose.

Aggiungiamo le zucchine con le olive al composto di uova, uniamo delicatamente per non smontarle, infine aggiungiamo la farina un po alla volta e sempre con delicatezza.

Versiamo il tutto nello stampo e cuociamo in forno già caldo, statico, a 180°C per 30-35 minuti. Assicuriamoci che il pane sia ben cotto facendo la prova stecchino, dopodiché togliamo dal forno e lasciamo raffreddare completamente.

***** CONSIGLI *****

1) Sarà importante montare bene le uova, dovranno essere spumose, quindi lavoratele per 5 minuti e non abbiate fretta.

2) Conservate il pan soffice in un contenitore chiuso o in un sacchetto per alimenti e si manterrà per diversi giorni.


Se la ricetta ti è piaciuta condividila con i tuoi amici



06 gennaio 2019

PAPPARDELLE AL CACAO - Pappardelle with Cocoa - con video ricetta

Un primo piatto color cioccolato, con il quale fare colpo sugli ospiti. 

Potrà sembrare audace ma si rivelerà un primo piatto dal gusto delicato, dove una leggera nota amarognola si sposa benissimo con i sapori dello speck, noci e panna.

Accompagnate le pappardelle al cacao con un buon vino rosso, una lacrima, intenso e fruttato, come il Theresia Igt rosso Marche, prodotto dalla Cantina Colleminò che produce buon vino dal 1973.

Cantina Colleminò 
*******  VIDEO RICETTA  *******
*****  INGREDIENTI  *****
🇮🇹 per 4 persone
 per la pappardella
  • 300 gr di farina 00
  • 15 gr di cacao amaro
  • 3 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio d'olio d'oliva
  • farina di semola di grano duro
per il condimento
  • olio d'oliva
  • 100 gr di speck tagliato a listarelle
  • 200 gr di panna da cucina
  • sale
  • pepe
  • prezzemolo
  • 70 gr di noci tritate grossolanamente
  • parmigiano

🇬🇧  for 4 servings
 for the pappardella
  • 300 grams of superfine flour
  • 15 grams of bitter cocoa powder
  •  3 eggs
  • 1 pinch of salt
  • 1 tablespoon of oil
  • durum wheat semolina flour 
for the seasoning
  • oil
  • 100 grams of speck
  • 200 grams of cooking cream
  • salt
  • pepper
  • parsley
  • 70 grams of walnuts
  • parmesan cheese

***** PROCEDIMENTO *****
Per la pappardella: 
Setacciate la farina e il cacao in una capiente terrina, mescolate e formate una cavità al centro.
Versatevi le uova a temperatura ambiente, un pizzico di sale e l'olio. 
Rompete le uova con la forchetta poi man mano incorporate la farina.
Passate a lavorare l'impasto sulla spianatoia, senza strapparlo ma premendo con il palmo, fino a che la farina verrà assorbita e  il panetto sarà omogeneo.
Avvolgete il panetto nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per 30 minuti.

Riprendete il panetto e dividetelo in tre parti, lavoratene uno alla volta, gli altri li richiudete nella pellicola così che non si secchino.
Infarinate e appiattite con le mani il pezzetto di pasta, lavoratelo con la macchinetta per la pasta, passandolo nei rulli con lo spessore più largo, ripiegate in tre (come potete vedere nel video) e passatelo di nuovo nella macchinetta. 
Passate e ripiegate più volte e di volta in volta riducete lo spessore dei rulli fino ad ottenere una sfoglia dallo spessore desiderato (1 mm) aiutandovi con la farina 00 se necessario. Solo alla fine cospargete entrambi i lati della sfoglia con la farina di semola, impedirà che le pappardelle si attacchino.
Proseguite allo stesso modo con gli altri due panetti.
Ora potrete procedere con il taglio delle pappardelle, usando l'apposito rullo o tagliandole a mano.
Nel secondo caso, prendete la sfoglia dal lato più corto, piegatela fino a metà poi arrotolatela su se stessa partendo dalla stessa estremità.
Tagliate in strisce larghe 1,5 cm usando un coltello a lama liscia.
Stendete la strisce, cospargete un pochino di semola e arrotolatele attorno alla mano formando dei nidi che metterete su un vassoio ricoperto di carta forno.
Lasciate li le vostre pappardelle e preparate il condimento.

Per il condimento:
In una padella versate l'olio e lo speck, fate soffriggere a fuoco dolce per mantenere lo speck morbido e non croccante.
Poi aggiungete la panna, il sale, il pepe, le noci e il prezzemolo, mescolate e fate cuocere sempre dolcemente per 1 o 2 minuti, quindi coprite e togliete la padella dal fuoco.

Lessate le pappardelle in abbondante acqua salata, scolatele e passatele nella padella con il condimento. 
Aggiungete un mestolo di acqua di cottura se necessario, cospargete il parmigiano e buon appetito !!!

***** CONSIGLI *****
1) Potrete congelare le pappardelle: una volta che avrete fatto i nidi e li avrete disposti sul vassoio, potrete metterle in freezer.

2) Potrete gustare le pappardelle al cacao usando altri condimenti sempre bianchi:
- salvia, buro e parmigiano.
- formaggi e frutta secca.
- ragù bianco di cinghiale.

3) Altre ricette con i vini della Cantina Colleminò


Se la ricetta ti è piaciuta condividila con i tuoi amici

22 dicembre 2018

ARISTA AL BRANDY

L'arista al Brandy, succolenta e tenera, saprà accontentare tutti i palati. 

Una ricetta facile facile e ricca di gusto che, sono certa amerete preparare spesso e volentieri.

L'arista al Brandy andrà cotta in forno e accompagnata con mostarda di frutta o patate arrosto.

Di seguito troverete la descrizione della ricetta e il video tutorial.





***** Video della ricetta *****

*****  INGREDIENTI  *****
🇮🇹 per 4 persone
* 1 Kg di arista di maiale
* rosmarino
* salvia
* aglio
* sale
* pepe
* olio
* 1 bicchiere di Brandy

🇬🇧 for 4 servings
* 1 kg of pork loin 
* rosamary
* sage
* garlic
* salt
* pepper
* oil
* 1 glass of Brandy

*****  PROCEDIMENTO  *****

Prepara un trito fine con il rosmarino, la salvia e l'aglio.

Posiziona il trancio d'arista su una teglia da forno, spennella con l'olio, sala, pepa e cospargi il trito su entrambi i lati.

Cuoci l'arista in forno già caldo, a 200°C per circa 1 ora e mezzo, girandola 2 o 3 volte e bagnandola con il Brandy.

Togli l'arista dalla teglia e deglassa il fondo ci cottura con il Brandy rimasto (circa due dita di bicchiere) e fai cuocere in forno per pochi minuti.

Affetta l'arista finché è ancora calda, disponila su una pirofila, versa sopra la salsa al Brandy e buon appetito !!! 

*****  CONSIGLI  *****

- Accompagna l'arista al Brandy con della mostarda di frutta o delle patate arrosto.
- L'arista al Brandy sarà succolenta e tenera se cotta e mangiata, non preparala in largo anticipo.

Se la ricetta ti è piaciuta condividila con i tuoi amici

16 dicembre 2018

RISOTTO CON GAMBERI E AGRUMI - Risotto with shrimps and citrus fruits

Un risotto  profumato e cremoso, un piatto raffinato con il quale stupire gli ospiti

Facile da cucinare, potrete servirlo per il pranzo domenicale e in occasione delle feste, va  accompagnato da un vino bianco secco. 

Come il Veridio, un Igt bianco Marche bland di uve Verdicchio leggermente tardivo, prodotto  dalla Cantina Colleminò che produce buon vino dal 1973

Situata nelle Marche, tra le colline di Jesi, note per la produzione del Verdicchio, la Cantina vanta vini di ottima qualità, uno dei quali vi ho già fatto conoscere: il Vino e Visciole protagonista della  Torta Ubriaca

In collaborazione con Cantina Colleminò
https://www.facebook.com/CantinaCollemino/


*********   VIDEO RICETTA   *********

*****  INGREDIENTI  *****
 🇮🇹  per 4 persone 
  • 40 gr di burro
  • 1 scalogno
  • 320 gr di riso arborio
  • 100 ml di vino bianco
  • 500 - 700 ml di brodo
  • il succo di 1 arancia
  • il succo di 1 limone
  • olio d'oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • 300 gr di code di gambero
  • 50 gr di formaggio spalmabile
  • zest di arancia
  • zest di limone
  • sale
  • prezzemolo
🇬🇧  for 4 servings

    * 40 grams of butter
    * 1 shallot
    * 320 grams of arborio rice
    * 100 ml of white wine
    * 500 - 700 ml of soup
    * the juice of 1 orange
    * the juice of 1 lemon
    * olive oil
    * 1 clove of garlic
    * 300 grams of shrimp tails
    * 50 grams of spreadable cheese
    * zest of orange
    * zest of lemon
    * salt
    * parsley

****** PROCEDIMENTO ******

In una capiente padella fai soffriggere il burro con lo scalogno tritato, quando lo scalogno sarà appassito versa il riso e fallo tostare per 2 minuti dopodiché sfuma con il vino.

Aggiungi un po di brodo fino a coprire il riso, aggiungi anche il succo dell'arancia, il succo del limone e porta a cottura aggiungendo altro brodo se necessario.

Nel frattempo che il riso cuoce, cuoci anche le code di gambero saltandole in padella per 2 minuti con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio.

Un attimo prima che il riso raggiunga la cottura aggiungi il formaggio, quando si sarà sciolto unisci le code di gambero, le zest dell'arancia e del limone, il sale e il prezzemolo. Dai una bella mescolata e servi subito.

*****   CONSIGLI  *****
- Il brodo potrà essere vegetale o di pesce.
- Potrai usare una confezione da 300 gr di code di gambero (usale scongelate ) o 12 gamberi freschi.


Se la ricetta ti è piaciuta condividila con i tuoi amici

08 dicembre 2018

PIZZA DI NATALE - Christmas pizza

Contrariamente a ciò che si può pensare, la Pizza di Natale è un dolce, fatto di pasta pane arricchito con frutta secca, cacao, agrumi e spezie. 

Un' antica ricetta della tradizione  Marchigiana, che per bontà e semplicità merita di essere maggiormente conosciuta.

Seppur trattandosi di un lievitato, sarà semplice da preparare e di sicura riuscita, non vi serviranno attrezzi e stampo.

La Pizza di Natale, con il suo sapore e la sua genuinità, sono certa saprà conquistarvi.

Seguitemi, di seguito troverete la descrizione della ricetta e un video tutorial. Dolce giornata !!! Michaela.


COSA SERVE per 12 porzioni
🇮🇹
Per la pasta pane 
  • 500 gr di farina 0
  • 10 gr di lievito di birra fresco
  • 250 ml di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 50 ml di olio di semi
  • 1 cucchiaino di sale
Per il condimento
  • 100 gr di uva sultanina
  • 150 gr di fichi secchi
  • 200 gr di noci tritate grossolanamente
  • 50 ml di olio di semi
  • 40 gr di zucchero
  • 20 gr di cacao amaro
  • pepe
  • noce moscata
  • sale
  • zest di 1 limone
  • zest di 1 arancia
  • succo di mezza arancia (3 cucchiai)

🇬🇧
For bread dough
. 500 grams of flour
. 10 grams of fresh brewer's yeast
. 250 ml of warm water
. 1 teaspoon of sugar
. 50 ml of seed oil
. 1 teaspoon of salt
For the seasoning
. 150 grams of dried figs
. 100 grams of sultanas
. 200 grams of minced walnuts
. 40 grams of sugar
. 50 ml of seed oil
. 20 grams of bitter cocoa powder
. 1 teaspoon of salt
. pepper
. nutmeg
. zest of 1 lemon
. zest of 1 orange
. half - orange juice ( 3 tablespoons )

PREPARAZIONE
Per la pasta pane 

Versa la farina in una terrina e forma la classica fontana facendo un buco al centro.

Fai sciogliere il lievito, quindi lo sbricioli, lo metti in un bicchierino, ci aggiungi un pochino d' acqua tiepida presa dal totale, un cucchiaino di zucchero e mescola fino a che si sarà sciolto.

Nel buco che hai fatto sulla farina versa il lievito sciolto, la restante acqua tiepida, l'olio e il sale. 
Ora con una spatola o una forchetta inizia a mescolare incorporando piano piano la farina e, quando l'impasto inizia a rapprendersi passa a lavorarlo su un piano da lavoro.
Lavoralo con le mani  fino ad ottenere un panetto liscio, uniforme ed elastico, ci vorranno una decina di minuti.

Fai lievitare l'impasto ponendolo nella terrina, copri con la pellicola trasparente e tieni in forno spento ma con la luce accesa fino al raddoppio del volume ( occorrerà 1 ora e mezzo o due ).

Nel frattempo prepara il condimento.

In una terrina metti i fichi tagliati a pezzetti (togli prima il picciolo), l'uva sultanina, le noci tritate grossolanamente, lo zucchero, l'olio, il cacao, il sale, il pepe, la noce moscata, le zest di limone, le zest d'arancia e tre cucchiai di succo d'arancia.
Dai una bella mescolata e lascia insaporire, per tutto il tempo che l'impasto impiegherà a lievitare.

Riprendi l'impasto, allargalo con le mani o se preferisci aiutati con il mattarello, versa sopra il condimento, richiudi la pasta e lavora il tutto fino a che sentirai la frutta secca distribuita uniformemente su tutto l'impasto (come puoi vedere nel video).

Dai all'impasto la forma di una pagnotta, mettila sulla placca da forno rivestita con carta forno e fai lievitare ancora per 30 minuti.

Cuoci in forno già caldo, statico, a 180°C per 40 - 45 minuti.
Assicurati che il dolce sia ben cotto facendo la prova stecchino dopodiché toglilo dal forno e lascialo raffreddare completamente.

CONSIGLI
La Pizza di Natale si manterrà una settimana se ben conservata all'interno di un contenitore per dolci o in un sacchetto per alimenti.

Sarà possibile aggiungere alle noci altra frutta secca, come mandorle e nocciole (sempre per un totale di 200 gr ).

È una ricetta priva di latticini e di uova.

Se la ricetta ti è piaciuta condividila con i tuoi amici

Grazie per essere passati sul mio blog, potete seguirmi anche su:

18 novembre 2018

TORTA UBRIACA - the drunk cake

La Torta Ubriaca si rivelerà un dolce sorprendentemente semplice da realizzare e paradisiacamente buono

Uno di quei dolci che sono certa, farete e rifarete tante volte. 

Cioccolatosa, umida e dal sapore avvolgente, la Torta Ubriaca si manterrà per diversi giorni, anzi più riposa più diventa buona

L'ho preparata con  il vino di visciole dalla Cantina Colleminò, un vino dal gusto dolce e profumato, ottimo da abbinare al dessert

Un vino prodotto nella mia regione le Marche, più precisamente nelle armoniose colline di Jesi.

Di seguito troverai la ricetta descritta e il video tutorial. Dolce giornata !!! Michaela.



COSA SERVE per uno stampo da 24 cm
  • 150 ml di vino di visciole
  • 250 gr di zucchero
  • 50 gr di cacao amaro
  • 150 ml di olio di semi
  • 4 uova
  • 150 gr di farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 100 gr di cioccolato fondente
🇬🇧INGREDIENTS for 24 cm cake tin
* 150 ml of sour cherry wine
* 250 grams of sugar
* 50 grams of cocoa powder
* 150 ml of seed oil
* 4 eggs
* 150 grams of superfine flour
* 16 grams of baking powdered
* 100 grams dark chocolate 

PROCEDIMENTO
In una piccola casseruola versate il vino di visciole, lo zucchero e il cacao, mescolate continuamente con una frusta a mano fino a far sciogliere completamente lo zucchero.

Togliete 150 gr della cremina ottenuta e tenetela da parte, in ultimo la verserete sopra il dolce.

Travasate il resto della cremina su una terrina. 
Unite a filo l'olio mentre mescolate con la frusta a mano. 
Aggiungete le uova, una alla volta, aspettate che sia ben incorporato prima di aggiungerne un altro. 
Versate la farina con il lievito e quando sarà ben incorporata unite il cioccolato precedentemente tritato, quindi date un ultima mescolata e versate il tutto nello stampo unto.

Fate cuocere in forno già caldo, statico, a 160°C per 40 minuti. Assicuratevi che il dolce sia ben cotto facendo la prova stecchino dopodiché togliete dal forno e lasciate raffreddare completamente prima di togliere dallo stampo.

Ora che il dolce è freddo mettetelo su un piatto da portata e con un bastoncino per spiedini, bucherellate la superficie del dolce, affondate bene il bastoncino fino ad arrivare in fondo.

Prendete la cremina che avevate tenuto da parte e con un cucchiaio distribuitela sopra il dolce.
La cremina penetrerà nei fori ubriacando così la torta.

CONSIGLI
1) Per apprezzare al meglio la torta mangiatela dal giorno dopo in poi.
2) La Torta Ubriaca si manterrà per diversi giorni, più riposa più diventerà buona.
3) Visitate il sito della Cantina Colleminò http://www.collemino.it/

Grazie per essere passati sul mio blog, potete seguirmi anche su:

15 novembre 2018

VOULEVANT COME FARLI E COME FARCIRLI - voulevant how to make them and how to stuff them

Come fare i Voulevant in casa con la pasta sfoglia compra e 3 idee su come proporli, negli aperitivi, negli antipasti e nei buffet.
COSA SERVE per 14 Voulevant
* 2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare
* 1 uovo
* coppapasta da 6 cm e da 4 cm
Per farcirli
1) formaggio cremoso, erba cipollina, tonno 
2) insalata russa
3) salsa rosa, gamberetti

🇬🇧 INGREDIENTS for 14 Voulevant
* 2 rolls of rectangular puff pastry
* 1 egg
* 6 cm rounded dough cutter and 4 cm
To stuff them
1) cream cheese, chives, tuna
2) russian salad
3) pink sauce, shrimps

PROCEDIMENTO
Preriscalda il forno a 200°C
Srotola la pasta sfoglia e con un coppapasta da 6 cm incidi tutta la sfoglia.
Tieni presente che ogni Voulevant sarà formato da un disco e 2 anelli: quindi intaglia 2/3 dei dischi con un coppapasta più piccolo da 4 cm, ottenendo così degli anelli ( 7 dischi e 14 anelli ). 
Bucherella bene i dischi con una forchetta per evitare che in cottura si gonfino troppo.
Spennella leggermente dischi ed anelli con l'ovo sbattuto.
Trasferisci i dischi su una teglia da forno ricoperta con carta forno poi, su ogni disco metti due anelli ( come puoi vedere nel video ), cercando di essere precisi così da ottenere dei Voulevant belli rotondi.
Procedi allo stesso modo con l'altro rotolo di pasta sfoglia.
Cuoci subito in forno già caldo, statico, a 200°C per 15 - 20 minuti. Se noti che nei primi minuti di cottura i Voulevant al centro si gonfiano troppo, bucherellali velocemente con una forchetta e prosegui la cottura fino a quando inizieranno a colorire.
Lascia raffreddare prima di farcire.

COME FARCIRLI
1) In una ciotolina versa il formaggio cremoso, l'erba cipollina e il tonno sgocciolato ( formaggio e tonno in uguale quantità ) amalgama il tutto e riempi i Voulevant.
2) Riempi i Voulevant con dell'insalata russa.
3) Riempi i Voulevant con della salsa rosa e aggiungi dei gamberetti cotti.

CONSIGLI
- I Voulevant una volta farciti vanno consumati entro 24 ore.
- Potrai farcire i Voulevant in molti altri modi:
  Salmone affumicato, philadelphia e qualche goccia di limone
  Funghi trifolati e robiola
  Asparagi, besciamella e prosciutto cotto
  Robiola, pesto genovese e pomodorini
  Robiola, gorgonzola e noci


Grazie per essere passati sul mio blog, potete seguirmi anche su: