30 novembre 2016

TORTA AL COCCO E CIOCCOLATO con video ricetta

Una torta stragolosa e veramente semplice da fare. La mangiai per la prima volta anni fa, a casa di mia sorella Emanuela, l'aveva fatta lei e mi era piaciuta tantissimo!!! Quindi mi feci dare la ricetta, che trascrissi sul mio quaderno oramai sgualcito. L'ho modificata un po, ricoprendola con un variegato di panna e crema alla nocciola, perché trovo che sia una copertura semplice e veloce, per la gioia di occhi e palato. Ma nel caso vogliate una tortina più sobria e sbrigativa, potrete ricoprirla semplicemente con dello zucchero a velo, sarà comunque buona e più adatta per colazione o merenda. Non so da dove provenisse questa sua ricetta ma so dirvi per certo che è ottima!!! Detto ciò, vi lascio alla ricetta con il video e un caloroso saluto a tutti quanti passiate per quì. Ciao Michaela.

VEDI ANCHE IL VIDEO DIMOSTRATIVO

 COSA SERVE per uno stampo da 24 - 26 cm:
  • 3 uova intere
  • 1 vasetto di yogurt al cocco *utilizzate il vasetto come misurino
  • 3/4 di vasetto di olio di mais
  • 2 vasetti di zucchero semolato
  • 1 vasetto di farina di cocco
  • 1 vasetto di fecola
  • 2 vasetti di farina 00
  • 1 vasetto di panna liquida
  • 3 cucchiaini di cacao amaro
  • 100 gr di cioccolato al latte sciolto
  • 1 bustina di lievito
    PER LA COPERTURA
  • 100 ml di panna vegetale già zuccherata
  • qualche cucchiaio di crema alla nocciola
PROCEDIMENTO:
Ungere e infarinare uno stampo a cerniera da 24 o 26 cm poi preriscaldate il forno a 180c.
Per preparare la base rompete 3 uova intere in una terrina capiente, aggiungete lo yogurt, l'olio e lo zucchero, lavorate bene con una frusta a mano fino ad ottenere un composto omogeneo. A questo punto unite gli ingredienti con questo ordine e mescolando sempre tra un ingrediente e l'altro: la farina di cocco, la fecola, la farina 00, la panna liquida, il cacao, il cioccolato fuso, in ultimo il lievito e versate nello stampo.
Fate cuocere in forno statico, nella griglia centrale, già caldo a 180c per 40 minuti. A cottura ultimata spegnete il forno e  tenete il dolce dentro ancora per una decina di minuti con lo sportello socchiuso, poi tiratelo fuori e fate raffreddare completamente prima di toglierlo dallo stampo.
Per la copertura montate la panna e distribuitela sul dolce ricoprendo tutta la superficie, senza preoccuparsi di essere troppo precisi o di dover livellare bene poi versate qualche cucchiaiata di crema alla nocciola qua e la. Per formate la variegatura, usate i rebbi di una forchetta o uno stuzzicadenti e tracciate movimenti semicircolari e irregolari come potete vedere nel video.
CONSIGLI:
Tenete la torta in frigo, dentro un contenitore in plastica o porta torta, così il dolce si manterrà buono e soffice per diversi giorni.
  
❤︎ Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:

21 novembre 2016

CREMA DI RICOTTA CON GELÈE AL MANDARINO con video ricetta

Un dessert al cucchiaio, fresco e colorato, dove il cremoso e delicato sapore della ricotta si incontra con il sapore pungente del mandarino. Occorrono pochi e semplici passaggi per realizzare questo dessert da servire a fine pasto e da portare a tavola nei giorni di festa. Utilizzate dei buoni e succosi mandarini o clementine e sicuramente una ricotta fresca e di ottima qualità. Io ho usato la Ricotta dell'Azienda Agricola Caretti, ho avuto modo di assaggiarla e ne sono rimasta molto soddisfatta, mi ha colpito l'ottimo sapore e l'eccezionale qualità del prodotto. 
Le particolarità che contraddistinguono questa ricotta dalle altre sono molte, vi elenco le più importanti:
- ricotta prodotta con il siero ricavato dalla lavorazione del latte per produrre Parmigiano Reggiano; questo significa latte vaccino munto in una zona geografica ben definita, alimentazione delle vacche da latte senza insilati e/o mangimi fermentati (vedi discipline del Consorzio del Parmigiano Reggiano);
- alimento particolarmente nobile e ricco di nutrienti, proprio per la sua origine, ricco di lattoalbumine (proteine del latte);
- la trasformazione avviene immediatamente dopo la nascita del Parmigiano Reggiano, ne consegue un'eccezionale morbidezza, eleganza e versatilità in cucina;
- assenza di conservanti quali la lisozima, quindi ideale per gli intolleranti all'uovo;
- l'approvvigionamento delle materie prime per l'alimentazione delle vacche da latte è totalmente aziendale: i formaggi e il fieno provengono da terreni della famiglia Caretti, a garanzia dell'autenticità e del controllo delle materie prime.
Quindi, qualora vogliate provare questo gustoso dessert, vi lascio gli ingredienti con il procedimento e in supporto troverete anche la video ricetta, ciao.
GUARDA IL VIDEO

COSA SERVE per 4 coppe da 250cc
  • 400 gr di ricotta fresca
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • 3-4 cucchiai di latte
  • 8 savoiardi
  • 200 ml di succo di mandarino
  • qualche goccia di succo di limone
  • 20 gr di zucchero semolato
  • 5 gr di gelatina in fogli (colla di pesce)
  • 12 spicchi di mandarino
PROCEDIMENTO
Per preparare la crema di ricotta basterà versarla in una terrina, aggiungere il miele, lo zucchero e 3 o 4 cucchiai di latte e lavorare con uno sbattitore elettrico fino ad ottenere un composto soffice e cremoso.
Spremete i mandarini fino a raccogliere 200 ml di succo, aggiungetevi qualche goccia di limone e lo zucchero, date una mescolata e dividete il succo in due parti uguali: una per bagnare i savoiardi e l'altra per la gelée. 
Dividete a metà i savoiardi ottenendone sedici pezzi, quattro per ogni coppa, quindi bagnateli nel succo di mandarino e disponeteli nelle coppe poi riempitele con la crema di ricotta.
Per preparare la gelée al mandarino mettete in ammollo i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti, assicurandovi di averli ben sommersi. In un pentolino versate il restante succo di mandarino e unitevi la gelatina strizzata, mescolate fino a completo scioglimento.
Preparate dodici spicchi di mandarino e privateli dei filamenti bianchi.
Versate la gelée sopra la crema di ricotta, decorate con gli spicchi di mandarino e tenete in frigo un ora così che la gelée si possa rapprendersi.

                                            **...............................**...............................**
Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
**...............................**................................**

17 novembre 2016

PARIS BREST con video ricetta

Il Paris Brest è un dolce della cucina francese, creato dal Pasticcere Luis Durand nel 1891 per commemorare la corsa ciclistica Paris-Brest-Paris. Divenne da prima un dolce popolare tra i ciclisti per l'apporto energetico che conferiva e successivamente si diffuse su tutte le Pasticcerie della Francia. La sua forma circolare rappresenta la ruota della bicicletta, è fatta con la Pasta Choux (pasta per bignè) ricoperta con mandorle a scaglie e farcita con crema Mousseline; vale a dire una crema pasticcera con l'aggiunta di burro. Io l'ho fatta a modo mio, con una crema al gianduia e della panna al caffè. Ed ora che vi ho raccontato un po la storia di questo dolce e qualora vi sia venuta voglia di farlo, vi lascio alla ricetta scritta e al video dimostrativo.


GUARDA ANCHE IL VIDEO

COSA SERVE per 10-12 porzioni
Per la pasta choux:
  • 200 ml d'acqua
  • 150 gr di burro
  • 4 gr di sale
  • 200 gr di farina 00
  • 5 uova *medie*
  • 1 tuorlo + 1 cucchiaio d'acqua
  • 40 gr di mandorle a lamelle
  • sac a poche con beccuccio da 1 cm
Per la crema al gianduia:
  • 4 tuorli
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 20 gr di farina
  • 20 gr di maizena (amido di mais)
  • 500 ml di latte
  • 100 gr di cioccolato gianduia
Per la panna al caffè:
  • 200 ml di panna vegetale già zuccherata
  • 80 ml di caffè espresso *freddo*
Per decorare:
  • zucchero a velo

PROCEDIMENTO
Per preparare la pasta choux mettete in una casseruola l'acqua, il burro a pezzi e il sale, appena arriva a bollore versate tutta la farina e mescolare con un cucchiaio di legno fino a che l'impasto inizierà a sfrigolare e si staccherà dalle pareti della casseruola assumendo la forma di una palla. Trasferite l'impasto in una terrina e lasciare intiepidire o meglio ancora raffreddare.
A questo punto aggiungete le uova, uno alla volta, aggiungerete il secondo solo quando il primo sarà ben amalgamato e così via. Dovrete ottenere un impasto liscio e denso (al punto che se lasciate il cucchiaio di legno, esso dovrà rimanere dritto). Ora mettete l'impasto in un sac a poche con beccuccio da 1 cm.
Su un foglio di carta forno disegnate con la matita un cerchio dal diametro di 20 cm, mettete il foglio capovolto su una teglia da forno (così che la matita non sarà a contatto con l'impasto) e ungete gli angoli della teglia con poco burro morbido, ciò farà da collante e il foglio resterà fermo.
Ora con il sac a poche fate scendere l'impasto lungo  la circonferenza tracciata e fate altri due cerchi verso l'esterno ( in totale tre cerchi ), poi sopra questi tre cerchi tracciatene altri due e sopra a questi ancora uno (mi è avanzato un po d'impasto con il quale ho fatto bei bignè).
Sbattete un tuorlo con un cucchiaio d'acqua e spennellate sull'impasto poi cospargete le mandorle su tutta la superficie.
Mettere in forno già caldo, funzione statico, nella griglia centrale e cuocete a 200c per 25 minuti poi abbassate la temperatura a 170c e fate cuocere per altri 25 minuti, a cottura ultimata dovrà risultare ben dorato. Lasciatelo ancora 10 minuti nel forno spento ma con lo sportello socchiuso.
Per preparare la crema al gianduia mettete a scaldare il latte in una casseruola. Nel frattempo in una terrina sbattete i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare chiari, ora incorporate la farina poi la maizena e ottenuto un composto omogeneo versate il latte caldo in più volte mescolando bene. Travasate tutto nella casseruola e fate cuocere la crema mescolando continuamente fino a farla addensare. Spegnete la fiamma e versatevi il cioccolato gianduia precedentemente tritato, un ultima mescolata e non rimane che versare la crema in una terrina e coprirla con la pellicola trasparente a diretto contatto e lasciare raffreddare completamente.
Per preparare la panna al caffè dovrete versare la panna fredda di frigorifero in una terrina, aggiungervi il caffè espresso anch'esso freddo e montare bene con uno sbattitore elettrico.
Per assemblare il Paris Brest dovrete tagliare a metà la ruota di pasta choux che nel frattempo si sarà freddata, utilizzate un coltello seghettato. Farcitela usando un sac a poche con beccuccio a stella grande, fate un primo  strato di crema al gianduia e sopra un secondo strato con la panna al caffè, coprite  e spolverizzate con dello zucchero a velo.
CONSIGLI
*Nella ricetta sono previste 5 uova medie che vanno aggiunte una alla volta, ciò per evitare di ottenere un impasto troppo morbido; vale a dire che se la consistenza dell'impasto è soda al punto giusto al quarto uovo possiamo non mettere il quinto ( dipende dalla grandezza delle uova).
* Per ottenere un Paris Brest asciutto e croccante seguite alla lettera il metodo di cottura e non avrete problemi; forno già caldo, modalità statico, griglia centrale 200c per 25 minuti così crescerà bene di volume poi abbassate la temperatura a 170c e cuocete per altri 25 minuti così la pasta choux avrà modo di asciugare bene.

...**...............................**...............................**...

Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
YouTube
facebook
Google+
Instagram
Twitter
...**...............................**................................**....

26 ottobre 2016

TORTA DI RICOTTA con video ricetta

Si tratta di una torta soffice, quasi che si scioglie in bocca, la sua preparazione è semplice e veloce. Ho pensato di arricchirla con della confettura di ciliegie che ho spalmato sopra e trovo ci stia veramente bene, ma l'ingrediente principale per un ottima torta è comunque la Ricotta, pertanto vi consiglio di scegliere una ricotta fresca e di qualità. 
Io ho usato la Ricotta dell'Azienda Agricola Caretti, ho avuto modo di assaggiarla e ne sono rimasta molto soddisfatta, mi ha colpito l'ottimo sapore e l'eccezionale qualità del prodotto. 
Le particolarità che contraddistinguono questa ricotta dalle altre sono molte, vi elenco le più importanti:
- ricotta prodotta con il siero ricavato dalla lavorazione del latte per produrre Parmigiano Reggiano; questo significa latte vaccino munto in una zona geografica ben definita, alimentazione delle vacche da latte senza insilati e/o mangimi fermentati (vedi discipline del Consorzio del Parmigiano Reggiano);
- alimento particolarmente nobile e ricco di nutrienti, proprio per la sua origine, ricco di lattoalbumine (proteine del latte);
- la trasformazione avviene immediatamente dopo la nascita del Parmigiano Reggiano, ne consegue un'eccezionale morbidezza, eleganza e versatilità in cucina;
- assenza di conservanti quali la lisozima, quindi ideale per gli intolleranti all'uovo;
- l'approvvigionamento delle materie prime per l'alimentazione delle vacche da latte è totalmente aziendale: i formaggi e il fieno provengono da terreni della famiglia Caretti, a garanzia dell'autenticità e del controllo delle materie prime.
Quindi, qualora vogliate provare questo gustoso dolce vi lascio alla lista degli ingredienti, con il procedimento e in supporto troverete anche la video ricetta, ciao.




GUARDA ANCHE IL VIDEO

COSA SERVE per uno stampo da 18-20 cm
  • 3 uova intere tuorli e albumi separati
  • 200 gr di zucchero semolato
  • 400 gr di ricotta fresca
  • 50 ml di olio di mais
  • mezzo limone grattugiato
  • 200 gr di farina 00
  • mezza bustina di lievito
  • 50 gr di gocce di cioccolato
  • 3-4 cucchiai di confettura di ciliegie
PROCEDIMENTO
* Preparate lo stampo da 18 o 20 cm ungetelo con dell'olio e rivestitelo con la carta forno, se preferite ungete e infarinate. Accendete anche il forno impostandolo a 190c.
* Dividete le uova, mettete i tuorli in una terrina e gli albumi in un altra 
* Ai tuorli aggiungete lo zucchero e lavorate energicamente con una frusta a mano fino ad ottenere un composto  chiaro e cremoso * aggiungete ora la ricotta, in più volte mescolando con la frusta fino ad avere un impasto liscio, privo di grumi * unite anche l'olio e la buccia grattugiata del limone.
* Montate gli albumi a neve ben ferma e aggiungeteli all'impasto un po alla volta mescolando delicatamente dal basso verso l'alto per non smontarli.
* Alla farina unite il lievito e aggiungetela all'impasto setacciandola * lasciatene da parte circa un cucchiaio con il quale infarinerete le gocce di cioccolato e incorporate anche quest'ultimo ingrediente.
* Versate nello stampo, livellate e mettete in forno già caldo, in funzione statico, nella griglia centrale a 190c per 55 minuti * controllate comunque la cottura facendo la prova stecchino che dovrà risultare asciutto e pulito, se così non fosse continuate la cottura ancora per pochi minuti * a cottura ultimata lasciate il dolce ancora 10 minuti nel forno  ma spento e con lo sportello socchiuso.
* Togliere dallo stampo quando si sarà intiepidita o freddata e spalmarvi sopra la confettura di ciliegie e buon appetito!!! La torta di ricotta può essere gustata sia da tiepida che da fredda.

...**...............................**...............................**...
Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:


...**...............................**................................**....

18 ottobre 2016

COME FARE LA DECORAZIONE A RAGNATELA con video

Con un video tutorial vi mostro un incantevole magia da fare con il cioccolato, la decorazione a ragnatela. Questa stupefacente decorazione va fatta su una doppia glassatura così che vengano coperte eventuali imperfezioni della base, ciò  ci permetterà anche di ottenere una glassa dallo spessore più alto. La base dovrà essere piatta senza cupoletta, per evitare che la glassa scivoli via prima che raffreddi. Oltre al video troverete anche le ricette della glassa e della base al cioccolato.

VIDEO PER LA DECORAZIONE

PER LA GLASSA:
  • 300 ml di panna fresca liquida
  • 300 gr di cioccolato fondente
  • 40 gr di burro
  • PER DECORARE
  • 60 gr di cioccolato bianco
  • uno stecchino
  • conetto di carta o sac a poche con beccuccio per scritte
PROCEDIMENTO:
* In un pentolino versate la panna e quando arriva a sobbollire spegnete la fiamma e versate il cioccolato che nel frattempo avrete tritato, mettete anche il burro e mescolate continuamente fino a completo scioglimento. 
*  Mettete la torta da glassare su una gratella con sotto un vassoio così da raccogliere il cioccolato in eccesso che colerà. 
* Versate sulla torta circa metà della glassa ancora calda facendola colare anche sui bordi, aiutatevi con una spatola se necessario.
* Mettete in frigo per 15 minuti cosicché la glassa possa solidificare e nel frattempo sciogliete il cioccolato bianco a bagnomaria o al microonde e versatelo su un conetto di carta o un sac a poche con beccuccio per scritte. 
* Trascorso tale tempo riprendete la torta e colateci sopra la restante glassa facendola scendere anche sui bordi come avete fatto prima ( se nel frattempo si è un po solidificata, scaldatela quanto basta per renderla fluida) 
*  Prendete il conetto e partendo dal centro della torta disegnate una spirale fino ad arrivare ai bordi.
* Ora con uno stecchino tracciate 8 righe che dal centro vanno verso l'esterno poi tracciatene altre 8 alternate alle precedenti partendo dall'esterno verso il centro ( cosa più semplice da fare che da spiegare come potete vedere nel video ), tenete lo stecchino leggermente obliquo e di tanto in tanto pulite la punta con della carta da cucina per evitare sgocciolatuture.

PER LA TORTA AL CIOCCOLATO:
  • 4 uova
  • 140 gr di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 180 gr di cioccolato fondente
  • 180 gr di burro
  • 100 ml di caffè espresso
  • 100 gr di farina 00
  • 20 gr di cacao amaro
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino di lievito
  • stampo sa 24- 26 cm
PROCEDIMENTO:
* Sciogliete a bagnomaria, il cioccolato spezzettato, con il burro tagliato a pezzi e il caffè espresso, mescolate fino a completo scioglimento e lasciate intiepidire.

* Con uno sbattitore elettrico lavorate le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, fino a che diventino chiare e spumose.
* Ora aggiungete il cioccolato fuso.
* Continuate a lavorare l'impasto con lo sbattitore elettrico e quando il cioccolato sarà ben amalgamato unite la farina, la vanillina, il cacao e il lievito.
* Versate nello stampo precedentemente imburrato e infarinato  o meglio ancora se rivestito di carta forno e fare cuocere in forno già caldo a 190 c per 35 minuti, griglia centrale e forno statico.
...**...............................**...............................**...
Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:


...**...............................**................................**....

02 ottobre 2016

CHURROS CON CIOCCOLATO CALDO con video ricetta

I Churros arrivano dalla Spagna, sono dei dolcetti fritti che vanno intinti nel cioccolato caldo. Chiunque sia andato in Spagna li avrà sicuramente visti e magari mangiati nelle bancarelle in strada. Uno sfizioso spuntino da gustare in qualunque momento e gli spagnoli usano anche mangiarli a colazione la domenica. Esistono due versioni dei Churros, uno prevede l'utilizzo delle uova l'altro no. L'impasto senza uova rimane più duro e compatto per cui è necessario l'utilizzo di una siringa per churros, mentre quello con le uova rimane più morbido per cui  si può usare il sac a poche. I Churros sono diffusi anche in Sud America dove però li farciscono con dulce de leche.


GUARDA ANCHE IL VIDEO
COSA SERVE
  • 250 ml d'acqua
  • un pizzico di sale
  • 125 gr di burro
  • 160 gr di farina
  • 3 uova medie
  • olio per friggere
  • zucchero e cannella (facoltativa) 
  • sac a poche
PROCEDIMENTO
* In una casseruola versare l'acqua, un pizzico di sale e il burro, far sciogliere completamente il burro e quando affiorano le prime bollicine versare la farina tutta in una volta * Mescolare subito con un cucchiaio di legno per far assorbire bene la farina * Quando la farina si sarà assorbita e l'impasto inizia ad addensarsi spegnere la fiamma * Continuare a mescolare fino a che l'impasto si stacca dalle pareti della casseruola e prende la forma di una palla(come puoi vedere nel video)

* Trasferisci l'impasto in una planetaria con il gancio e fai andare affinché si raffreddi prima * Solo quando l'impasto sarà completamente freddo aggiungere le uova intere, una alla volta, solo quando l'uovo sarà completamente amalgamato aggiungere l'altro * Trasferire l'impasto in un sac a poche con beccuccio a stella 

* Scaldare l'olio che dovrà essere ben caldo, 180c e spremere il sac a poche sopra la pentola, tagliando con le forbici l'impasto ogni 8 cm circa * Friggere i churros un minuto per lato, scolarli e adagiarli su carta assorbente

* In un piatto mescolare assieme lo zucchero con la cannella (facoltativa) e passarvi i churros ancora caldi 

* Intingere i churros caldi nel cioccolato caldo

CONSIGLI
* Affinché i churros vengano croccanti e non imbevuti d'olio, sarà fondamentale la giusta temperatura dell'olio che dovrà essere ben caldo 180c, (quando immergete i churros devono crearsi attorno molte bollicine)

* La cannella è facoltativa, ci sta molto bene, ma se non la gradite potete non metterla

* I churros sono più buoni se mangiati ancora caldi

...**...............................**...............................**...
Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:


...**...............................**................................**....

26 settembre 2016

GIRELLE AL CIOCCOLATO con video ricetta

Girelle fatte in casa con pochi e semplici ingredienti per una merenda o una colazione genuina. Si tratta di fare un rotolo bicolore, stendere un sottile strato di crema alle nocciole e ricoprire un lato della girella con del cioccolato fondente. Per una buona riuscita della ricetta è fondamentale la giusta cottura del rotolo, che non deve cuocere troppo. 

GUARDA ANCHE IL VIDEO
COSA SERVE per 14 girelle
  • 5 uova
  • 130 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 pizzico di sale
  • 1/2 arancia grattugiata
  • 10 ml di rum
  • 1 bustina di vanillina
  • 130 gr di farina 00
  • 1 cucchiaino raso di lievito
  • 5 gr di cacao amaro
  • 3 o 4 cucchiai di nutella
  • 200 gr di cioccolato fondente
  • teglia 37 x 28 cm, carta forno e burro
PROCEDEMENTO

Per iniziare * preriscalda il forno a 180c e rivesti una placca da forno delle dimensioni 37 x 28 cm * con del burro ammorbidito ed un pennello ungere la placca, poi adagiarvi il foglio di carta forno e farlo aderire bene, ora ungere anche la parte superiore del foglio (ciò servirà a non dover cambiare ne foglio ne canovaccio, come si è solito fare con la pasta biscotto ).

Per preparare l'impasto * mettere in una terrina 5 uova intere, lo zucchero, il miele, il pizzico di sale e lavorare con uno sbattitore elettrico per qualche minuto * ora aggiungere la buccia grattugiata di mezza arancia, il rum, la vanillina e lavorare ancora fino a che il composto diventa un po gonfio e  un po spumoso (ma non troppo, non come quello del pan di spagna) * a questo punto si versa la farina, un po alla volta, mescolando sempre con lo sbattitore elettrico e in ultimo mettiamo il lievito * non resta che dividere l'impasto in due parti uguali e ad una unirvi il cacao.

Versare l'impasto nella teglia * prima quello con il cacao e inclinare la teglia affinché l'impasto si stenda uniformemente su tutta la superficie  (come puoi vedere nel video) * infornare a forno già caldo, statico, nella griglia centrale a 180c per 5 minuti * appena l'impasto da lucido diventa opaco toglilo dal forno e versavi subito sopra il restante impasto che dovrà coprire interamente quello sotto, quindi per stenderlo aiutati con una spatola o il dorso di un cucchiaio * cuoci ancora per altri 6 minuti * a cottura ultimata dovrà risultare morbido e flessibile.

Per arrotolare il rotolo * una volta terminata la cottura, toglierlo subito dalla teglia (altrimenti cuocerà troppo) estraendolo con la carta forno * lascia passare circa 5 minuti o quanto necessario affinché sia possibile arrotolarlo senza scottarsi *  una volta avvolto per il lato più lungo, chiudi le estremità della carta forno e lascia che raffreddi.

Per aprire il rotolo * srotolarlo con delicatezza e spalmarvi sulla parte chiara la crema di nocciole, 3 o 4 cucchiai non abbondare * riavvolgere il rotolo ben stretto e ricoprirlo con la pellicola trasparente chiudendo bene la estremità * tenere il rotolo in frigo per 2 ore così che possa rassodare bene.

Per la base al cioccolato * far sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente * tagliare il rotolo in fette spesse 3 cm * ed intingere un lato delle girelle nel cioccolato * posizionare le girelle su un foglio di carta forno con il cioccolato verso l'alto * far solidificare il cioccolato (per accellerare i tempi mettile in frigo per 15 minuti).
CONSIGLI
* L'impasto dovrà essere abbastanza fluido e non troppo montato.

* Visto l'importanza della giusta cottura del rotolo e considerati i brevi tempi di cottura, ti consiglio di non allontanarti dal forno.

* Un rotolo troppo cotto diventa duro e si spezza quando lo si arrotola.


...**...............................**...............................**...
Grazie per essere passati sul mio blog
potete seguirmi anche su:
...**...............................**................................**....